Acquisto auto usata: consigli per non sbagliare

17 Lug 2021

L’acquisto di un’auto usata può essere un’impresa meno semplice di quanto sembri in apparenza: dalla lettura degli annunci al momento in cui avrai in mano le chiavi della tua nuova macchina, il percorso può essere lungo e con qualche ostacolo.

Come fare, quindi, per acquistare un’auto usata in sicurezza? Basta seguire qualche accorgimento come, ad esempio, controllare la salute del veicolo, scegliere il metodo di pagamento maggiormente in linea con le proprie possibilità, magari vagliando l’ipotesi di richiedere un prestito per acquisto auto usata, per affrontare con più serenità la spesa.

Acquisto auto usate da privati o da concessionario?

Questa è la prima domanda che ci si pone nel momento in cui si decide di acquistare un’auto usata. Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi, ma in ogni caso non sarà difficile farsi un’idea preliminare delle diverse offerte utilizzando le diverse piattaforme online che consentono di confrontare gli annunci del modello di auto desiderato.


Acquisto auto usata da privato

Comprare un’auto usata da un privato ha senza dubbio dei vantaggi economici, perché quasi sempre il prezzo sarà più basso rispetto a quello offerto dalla concessionaria, e ci sono margini di trattativa più ampi. Tuttavia, è necessario prestare maggiore attenzione alla valutazione dell’auto usata, approfondendo anche l’utilizzo e la storia del mezzo, in quanto, in caso di acquisto auto tra privati, non si è coperti dalla garanzia.


Acquisto auto usata da concessionario

Acquistare un veicolo usato da un concessionario che aderisce al sistema usato garantito può offrire maggiori sicurezze: i rischi sono minori, sarà obbligatorio stipulare una garanzia sull’auto usata e sarà più semplice trovare offerte di auto usata a km 0.

Per legge, infatti, i concessionari devono offrire una garanzia sull’auto usata di due anni. Dalla consegna dell’auto, la durata della garanzia può scendere ad un anno ma solo dietro l’esplicita accettazione per iscritto da parte del cliente.

Inoltre, il venditore ha l’obbligo di rilasciare il cosiddetto attestato di conformità, un documento nel quale si elencano le caratteristiche e gli eventuali difetti dell’auto, in primo luogo il chilometraggio percorso.

I portali online per la vendita di auto usate

Sono numerosi i siti internet che permettono di mettere in vendita e comprare un’auto usata comodamente da casa.

I vantaggi offerti da questi portali sono diversi: dalla possibilità di effettuare ricerche mirate in base al modello, alla zona e all’anno di immatricolazione, ad un aggiornamento continuo e costante delle offerte, fino alla possibilità di contattare direttamente il venditore, che sia un privato o un concessionario.

Di contro, i tentativi di truffa sono dietro l’angolo, pertanto è necessario valutare con attenzione l’annuncio e assicurarsi che non si tratti del classico “specchietto per le allodole”, specie in caso di offerte eccessivamente vantaggiose.

Come scegliere un’auto usata

Il primo passo da compiere per comprare un’auto usata è interrogarsi sulle proprie reali esigenze: ad esempio, è inutile puntare ad un fuoristrada, se poi si guida esclusivamente nel traffico cittadino. Allo stesso modo, è inutile cercare un’auto di lusso se il proprio budget non è in linea con quel prodotto.

Bisogna quindi definire un budget chiaro e concentrarsi sugli annunci e i concessionari che possano realmente soddisfare le proprie necessità.

Un altro parametro da considerare è l’alimentazione, da valutare sempre in base alle proprie esigenze: ad esempio, se si percorrono molti chilometri, si potrà valutare l’acquisto di un’auto usata a metano o diesel.


Valutazione auto usate

Una volta trovata l’auto usata che soddisfa le proprie esigenze, sarà opportuno effettuare una serie di controlli prima di procedere con l’acquisto. Innanzitutto, è bene verificare il numero reale di chilometri percorsi dal veicolo, chiedendo tagliandi e documentazione relativa alla manutenzione svolta.

La prova definitiva arriva però con il controllo dal meccanico, fondamentale per comprare un’auto usata. Chiedi quindi al venditore di portare l’auto dal tuo meccanico di fiducia, che controllerà il motore, l’impianto elettrico, gli ammortizzatori e così via.

Infine, chiedi sempre un giro di prova, da fare insieme al meccanico, in modo da valutare rumori, frenata, sospensioni e fluidità del cambio.


Controlli burocratici sulle auto usate

Prima di concludere l’acquisto, è importante fare dei controlli anche sulla targa dell’auto usata, il numero del telaio e il numero del motore.

Tutti i codici dovranno corrispondere a quanto riportato sul libretto.

Per avere una valutazione completa dell’auto usato, basta rivolgersi al PRA, il Pubblico Registro Automobilistico: inserendo la targa del veicolo si potrà accedere all’intera storia dell’auto.


Come pagare un’auto usata?

Arriviamo al momento finale dell’acquisto auto usata: il pagamento. In caso di acquisto da privato, è bene diffidare di chi pretende forme di pagamento poco trasparenti.
In generale, ci sono diverse modalità per pagare l’auto usata:

  • In contanti: questa modalità è possibile esclusivamente se il valore dell’auto non supera i 2.000 euro, secondo quanto previsto dalle norme antiriciclaggio in vigore nel nostro Paese. Se si sceglie di pagare l’auto in contanti, è fondamentale che il pagamento venga indicato nel contratto o in altra scrittura privata per evitare che il venditore possa vantare la mancata corresponsione dell’importo già versato;
  • Con bonifico: si tratta di uno dei metodi di pagamento più sicuri, perché resterà traccia del versamento effettuato e una volta trascorsi i tempi tecnici per l’accredito sul conto del venditore ci si potrà mettere al volante della vettura usata.
  • Con assegno circolare: in tal caso, prima di potersi mettere al volante del mezzo acquistato, si dovrà attendere che l’acquirente si rechi presso la banca che lo ha emesso per versare l’assegno ed assicurarsi così della presenza del denaro richiesto.
  • Con strumenti di pagamento elettronici, come PayPal: anche in questo caso, si tratta di un mezzo di pagamento sicuro, perché tracciabile.

Il prestito per l’acquisto di un’auto usata

Sia che si acquisti l’auto da privato che in concessionaria, è possibile richiedere un prestito per acquisto auto usata ad una banca o istituto di credito, in modo da rateizzare la spesa e affrontarla con maggiore serenità.

Ad esempio Santander offre un prestito per acquisto auto usata che si può richiedere completamente online: basta collegarsi al sito, effettuare una simulazione e scegliere il preventivo più adatto in base alla durata del finanziamento e all’importo della rata. Successivamente, si potrà caricare tutta la documentazione online e firmare digitalmente la richiesta di prestito.


Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Condizioni economiche e contrattuali del prodotto nelle Informazioni europee di base sul credito ai consumatori, nei Fogli Informativi e nel Set Informativo disponibili nella sezione Trasparenza del sito. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank.