Prestiti personali veloci:
cosa sono e come si richiedono

20 Feb 2021

Hai un progetto o un acquisto imminente da realizzare? La soluzione ideale per te sono i prestiti online.
I prestiti personali online rientrano nella categoria dei prestiti alla persona, questo vuol dire che l’erogazione del prestito non è vincolata all’acquisto di uno specifico bene o servizio, anche se dovrai comunque specificare il motivo del finanziamento.
I vantaggi dei prestiti online sono numerosi, a partire dalla semplicità dell’iter burocratico della richiesta fino ai tempi di erogazione, solitamente molto brevi.


Prestiti personali online

Solitamente l’importo concesso va da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 30.000 euro in base all’istituto di credito al quale ci si rivolge.
La richiesta di un prestito personale può essere effettuata anche online, comodamente da casa, inviando via mail i documenti necessari.


Differenza tra prestito personale e cessione del quinto

Sia i prestiti personali che i prestiti con cessione del quinto rientrano nella categoria del credito al consumo ma queste due forme di finanziamento differiscono per modalità di rimborso, importo della rata e del prestito.
La differenza più evidente tra prestito personale e cessione del quinto è proprio nella modalità di rimborso: nel primo caso la rata può essere restituita tramite bollettino postale o addebitata sul conto corrente, nel secondo caso è sempre previsto che la rata sia trattenuta ogni mese dalla pensione o dallo stipendio.
Un’altra differenza fondamentale è l’importo della rata, che nel caso della cessione del quinto non può mai superare il 20% dello stipendio o della pensione; nei prestiti personali, invece, l’importo della rata varia in base alla somma richiesta e alla durata del finanziamento.
Infine, nel caso dei prestiti personali, l’istituto di credito stabilisce un tetto massimo all’importo erogabile, mentre nella cessione del quinto tale importo è condizionato dalla rata e quindi dall’importo della pensione o dello stipendio.


Come richiedere un prestito personale veloce

Per richiedere un prestito personale veloce, la procedura più semplice è senza dubbio quella online. Basta compilare l’apposito modulo disponibile sul sito della banca o finanziaria e fornire i documenti necessari per la valutazione da parte dell’istituto di credito. Generalmente vengono richiesti:

  • un documento di identità in corso di validità;
  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • un documento che attesti il reddito del richiedente (le ultime due buste paga , la dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi o professionisti e il cedolino per i pensionati).

Tempi di erogazione prestito personale

I tempi di erogazione di un prestito personale online solitamente sono piuttosto rapidi, anche grazie alla semplicità e all’immediatezza con le quali è possibile portare a termine la richiesta. Utilizzando la procedura online, è infatti possibile inviare la richiesta in qualsiasi momento, tutti i giorni, 24 ore su 24, e, nel caso di un prestito Santander, è possibile caricare i documenti in pochi clic, anche tramite smartphone.
L’erogazione del finanziamento avviene direttamente sul conto corrente del richiedente, mentre la restituzione della somma richiesta avviene attraverso rate mensili di importo fisso, stabilito in base alle proprie esigenze. Tutti i prestiti veloci offrono anche la possibilità di essere estinti anticipatamente, totalmente o parzialmente. In alcuni casi, l’estinzione prevedere un costo a carico del cliente.


Prestiti personali a tasso zero

Si sente spesso parlare di prestiti a tasso zero, ma di cosa si tratta in realtà?
Quando si parla di tassi d’interesse bisogna sempre tenere presente che nel caso dei prestiti ci sono due voci da considerare:

  • il TAN, ossia il tasso annuo nominale, che è l’effettivo tasso d’interesse da corrispondere all’istituto di credito per il finanziamento concesso;
  • il TAEG, ossia il tasso annuo effettivo globale annuo, che comprende non solo il TAN, ma anche tutte le spese accessorie inerenti al prestito, come le spese di istruttoria e di incasso rata.

Molto spesso, quando si parla di prestito a tasso zero, ci si riferisce al TAN e non al TAEG, è, quindi, possibile che vi siano dei costi da sostenere (sempre indicati nel documento SECCI preventivo).


Prestiti personali Santander

Richiedere un prestito personale Santander è semplice e veloce: basta scegliere la finalità del finanziamento, l’importo desiderato (da un minimo di 1.500 euro) e inserire la tua data di nascita. Avrai subito un preventivo con l’importo della rata in base alla durata del finanziamento e del tasso d’interesse. Una volta scelta la rata migliore per le tue esigenze, potrai scaricare la documentazione e procedere con l’invio della richiesta: basteranno davvero pochi minuti e la procedura è completamente online, firma del contratto compresa.