Prestiti per spese mediche: tutto quello che devi sapere

Data pubblicazione: 23/12/2021

23 Dic 2021

Le cure mediche oppure interventi imprevisti possono incidere in modo importante sul budget familiare e creare preoccupazioni, tanto da costringere a volte a rimandare le cure.
In questi casi un prestito per spese mediche è la soluzione migliore, perché permette di avere subito a disposizione la liquidità necessaria, senza dover trascurare la propria salute.

I prestiti per spese mediche non riguardano solo le cure mediche necessarie per il trattamento di patologie di gravità più o meno elevata, ma possono essere richiesti anche per percorsi di riabilitazione o interventi estetici. In ogni caso, rappresentano uno strumento utile per affrontare il percorso terapeutico con la maggior serenità possibile, senza preoccuparsi di intaccare i propri risparmi: vediamo come funzionano nel dettaglio.

Prestiti cure mediche: le finalità

I prestiti salute possono essere richiesti, come anticipato, per diverse finalità. Ecco alcuni dei casi più comuni per i quali si può richiedere un finanziamento spese mediche:

  • Check up in cliniche private
  • Interventi chirurgici
  • Interventi odontoiatrici
  • Spese dentistiche
  • Percorsi fisioterapici o di riabilitazione, anche in seguito a traumi
  • Trattamenti di bellezza
  • Interventi di chirurgia estetica
  • Assistenza medica o infermieristica specializzata
  • Ricovero per percorsi riabilitativi presso case di cura.

Il prestito per spese mediche può coprire le spese direttamente legate all’intervento o alle cure per le quali si richiede il finanziamento, ma è possibile anche richiedere somme aggiuntive da utilizzare, ad esempio, per sostenere i costi legati al trasferimento in altre città e ai soggiorni in strutture alberghiere, se necessari ai fini delle terapie o dell’intervento.

Chi può richiedere il prestito salute?

Non esistono particolari vincoli di garanzia per richiedere un prestito per spese mediche. I requisiti sono infatti analoghi ad altre tipologie di prestito personale, ossia:

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni
  • Avere un reddito certo e dimostrabile: ad esempio, nel caso dei lavoratori dipendenti sarà necessario presentare l’ultima busta paga al momento della richiesta del prestito, mentre nel caso dei pensionati sarà necessario presentare il cedolino della pensione.

Come scegliere il miglior prestito per spese mediche

Prima di scegliere un prestito cure mediche valuta sempre con attenzione più offerte: metti a confronto diversi finanziamenti per trovare quello più vantaggioso per le tue esigenze.
I parametri da valutare per capire quanto costa un prestito sono essenzialmente due:

  • il TAN (Tasso Annuo Lordo), che indica il tasso d’interesse puro che si applica al finanziamento
  • il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), che include anche tutte le spese relative al prestito, come istruttoria, incasso rate.

Prestiti cure mediche online

Molto spesso l’idea di doversi recare in banca, portare tutti i documenti e firmare plichi e plichi di carte per richiedere un prestito atterrisce.
Per ovviare a questo problema, è possibile fare richiesta di prestito comodamente online. Richiedere un finanziamento online è, infatti, semplice e veloce: basta collegarsi al sito della banca, effettuare una simulazione inserendo l’importo di cui si ha bisogno e scegliere il preventivo più adatto alle proprie esigenze, per importo della rata e durata del prestito.
A questo punto non resta che inviare i documenti e firmare la domanda: si fa tutto online, senza alzarsi dal divano.
Una volta ricevuta la richiesta, sarà Santander ad occuparsi di valutare la pratica e, in caso positivo, riceverai direttamente sul conto corrente la somma necessaria per prenderti cura della tua salute.


Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Per tutte le condizioni contrattuali ed economiche consultare i Fogli Informativi disponibili nella sezione Trasparenza del sito. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank