Cessione del quinto pensionati: età massima e opportunità

    09 Mag 2019

    Cos’è la cessione del quinto della pensione?

    Con cessione del quinto della pensione si indica un finanziamento accordato da un istituto bancario o una società finanziaria che è rimborsato mediante trattenute sulla pensione. Il termine cessione indica appunto che il richiedente accetta di cedere una porzione della sua pensione in cambio di liquidità. L'importo della rata ha un tetto massimo individuato nel "quinto" della pensione, ovvero non può superare il limite del 20% del valore totale della pensione considerata al netto. La durata di questi finanziamenti è compresa fra 2 e 10 anni. Per sottoscrivere un prestito con cessione del quinto della pensione è necessario sottoscrivere un'assicurazione sul rischio morte del pensionato richiedente.
    Nella cessione del quinto la normativa di riferimento è il DPR n. 180/1950 e tutte le modifiche applicate ad esso che si sono realizzate negli anni successivi.

    Differenza tra prestito personale e prestito con trattenuta del quinto della pensione

    La differenza risiede nella modalità di rimborso: i primi sono rimborsati dal richiedente tramite rate mensili. I secondi sono rimborsati dall'Ente Previdenziale che trattiene la rata sul cedolino pensionistico.

    Cessione del quinto: come funziona?

    Come detto i prestiti con cessione del quinto in generale rappresentano una specifica formula finanziaria che permette il rimborso del credito mediante le trattenute mensili sulla pensione.
    Per richiedere questa tipologia di prestiti è necessario essere:

    • Pensionati INPS
    • Dipendenti di aziende private con contratto a tempo indeterminato
    • Dipendenti statali o di enti parastatali
    I pensionati, inoltre, devono possedere alcuni requisiti specifici:
    • Non possedere più di 79 anni all'atto della richiesta di prestito
    • Non superare gli 85 anni alla restituzione del prestito
    Sarà necessario inoltre verificare con l’istituto cedente l’importo della pensione che sarà percepito al netto della quota cedibile.
    Sono esclusi dalla possibilità di richiedere questi prestiti:
    • Percettori di assegni sociali
    • Risparmiatori che ricevano assegni di invalidità civile (INCIV)
    • Risparmiatori che ricevono assegni per inabilità per assistenza ai pensionati
    • Risparmiatori che ricevono assegni di sostegno al reddito (VOCRED, VOESO E VOCOOP)
    • Risparmiatori che ricevono assegni per il nucleo familiare
    • Risparmiatori che ricevono pensioni con contitolarità
    • Risparmiatori che ricevono assegni per prestazioni di esodo
    • Pensioni privilegiate (art. 1886 del D.Lgs 15 marzo 2010)
    Le peculiarità dei finanziamenti che prelevano un quinto della pensione sono da un lato la certezza del rimborso, in quanto il prelievo avviene ancor prima che il richiedente riceva la pensione, e dall'altro la certezza della rata, che non supera mai il 20% del valore netto del reddito mensile percepito.

    A causa dell'età dei richiedenti, però, le banche e le società finanziarie prevedono per questi prestiti delle condizioni molto più stringenti. Anzitutto, è prevista la sottoscrizione di una polizza sulla vita. Il limite del piano di ammortamento è fissato ad un massimo di 10 anni.

    Come richiedere un prestito con cessione del quinto della pensione?

    Per richiedere un prestito con cessione del quinto online o presso una filiale di un istituto creditizio è necessario avanzare dall'INPS una richiesta di cedibilità. Tale richiesta indica qual è l'importo massimo che deve avere la rata mensile da rimborsare.
    Una volta sottoscritto il contratto esso sarà notificato all'Ente Previdenziale.

    I documenti da fornire

    I documenti necessari sono:

    • Documento d'identità in corso di validità
    • Codice fiscale
    • Ultimo cedolino pensionistico
    • Comunicazione di cedibilità fornita da INPS

    Le spese

    Ogni prestito con trattenuta del quinto possiede dei costi, alcuni fissi, altri variabili. Fra i costi fissi abbiamo le spese di istruttoria e gli oneri.
    Variabili e definiti dall'istituto di credito sono gli interessi e i costi dell'assicurazione sulla vita che il richiedente deve sottoscrivere.

    Estinzione anticipata della cessione del quinto

    Secondo la normativa vigente è possibile che un consumatore opti per l'estinzione anticipata della cessione del quinto. Per realizzarla non deve far altro che versare il totale del debito residuo.